Sposarsi quasi a costo zero

Cari Elisa e Walt,parlateci di voi,della vostra storia e del vostro primo incontro.

Io e Walt ci siamo conosciuti due anni fa,la sera prima del mio compleanno.Andai a festeggiare in un locale e lui lavorava lì come cameriere.Ci siamo scambiati qualche battuta ed è stato subito colpo di fulmine!

Per quale motivo avete deciso di sponsorizzare il vostro matrimonio e da dove nasce l'idea di un blog?

A fine novembre io e Walt abbiamo acquistato casa e lui,poco prima di entrarci,mi ha fatto la proposta.Ci siamo guardati in faccia rendendoci subito conto di non avere la disponibilità economica per farlo perchè tutti i nostri risparmi erano serviti per l'acquisto dell'appartamento.Abbiamo allora pensato di farci aiutare dagli amici per sposarci risparmiando il più possibile:ci saremmo fatti prestare l'auto da uno di loro,un altro ci avrebbe scattato qualche foto e così via.Una sera,poi,curiosando sul web in cerca di soluzioni,sono finita su un articolo che parlava di una tendenza americana,in voga negli USA,così ci è venuto in mente di provare.Non avremmo mai pensato potesse risultare la scelta giusta!

Sul vostro blog parlate del tema delle vostre nozze:la fiaba...

Si,abbiamo scelto Shrek e Fiona perchè il loro amore abbatte barriere sociali e va ben oltre la bellezza esteriore.Ci identifichiamo molto in questa narrazione....La loro storia fa capire che non esistono principi,principesse,orchi o orchesse ma solo due cuori innamorati e poi Walt mi ha chiesto di sposarlo vestito da Shrek! :) Anche Arianna,la mia bambina di 8 anni è una sua super fan a tal punto che l'anno scorso,a Carnevale,ci siamo vestiti tutti da Famiglia Shrek.Il tema del matrimonio,quindi,non poteva che essere la fiaba!

Quanto avreste speso per un matrimonio tradizionale e quanto invece avete risparmiato?

Il nostro matrimonio così com è sarebbe costato intorno ai 15000 euro,cifra assurda per noi!

...In questo modo,invece,abbiamo risparmiato più del 70%,spendendo meno di 3000 euro!!

Quanti sponsor vi hanno contattato?

Ci hanno contattato tantissime aziende,ci siamo ritrovati perfino a poter scegliere una piuttosto che un'altra,cosa che non avremmo mai immaginato!In tutto i nostri sponsor saranno una quindicina.

Come avete avuto i primi contatti con loro?

Abbiamo contattato per prima la gioielleria in cui Walter ha acquistato le fedi e poi i proprietari di un atelier d'abiti da sposa,clienti del garage del padre di Walt.In un secondo momento abbiamo inviato decine di email per proporre la nostra iniziativa e così sono arrivate le bomboniere.

Quanto conta l'aiuto dei media in questi casi?

Un buon 40% lo dobbiamo ai social network!!